13 / 12 / 2017 Ultimo aggiornamento: 07 / 12 / 2017

13000 Ingressi alla Fiera dell'Elettronica

  • 26 Mar 2017

Piace l'area dei maker e l'innovazione digitale

Sala: “La fiera ha risposto bene alle nuove tendenze del settore”.

logo elettronica

Gonzaga, 26 marzo 2017. Si è chiusa oggi, alla Millenaria di Gonzaga, la due giorni dedicata alla tecnologia. La Fiera dell’Elettronica e del Radioamatore è stata visitata da 13.000 persone. Bene anche la promozione online: più di 1.000 visitatori hanno acquistato il biglietto in prevendita nei giorni precedenti.
Il pubblico proviene, per la maggior parte, dalle province di Mantova, Modena, Reggio Emilia, Cremona, Verona e Brescia.
La Fiera dell’Elettronica è un appuntamento consolidato per gli appassionati di elettronica e informatica, sul quale l’ente Fiera ha lavorato intensamente negli ultimi due anni per modificare la formula storica e adattarla sempre di più alle nuove tendenze. Innanzitutto con il progetto 1000Maker, il salone dell’artigianato digitale e dell’innovazione tecnologica organizzato in collaborazione con l’associazione Arco.
L’esperienza di 1000Maker si è dimostrata il filone più interessante e apprezzato dal pubblico - afferma il presidente della Fiera Millenaria di Gonzaga Giovanni Sala. - Crediamo in questo progetto e continueremo a percorrere questa strada, ampliando l’offerta. I numeri degli ingressi confermano che la Fiera dell’Elettronica è riuscita a rispondere bene al cambiamento in atto nel settore tecnologico”.
La Fiera dell’Elettronica ha ospitato anche il mercatino delle radio d’epoca 1000Radio, con pezzi pregiati e pubblico specializzato. Il mercatino delle radio tornerà alla Millenaria sabato 6 maggio. L’edizione autunnale della Fiera dell’Elettronica si terrà, invece, il weekend del 30 settembre e 1 ottobre con una formula diversa da quella di marzo: in autunno si punterà sul settore dei videogames, sia d’avanguardia che vintage.
Il prossimo evento alla Fiera di Gonzaga sarà, invece, l’esposizione Mondo Bonsai (8-9 aprile).

Gonzaga 25 gennaio 2016.

Si è chiusa superando abbondantemente i 10.000 visitatori l'edizione 2016 di Bovimac, che si è tenuta nei padiglioni della Fiera Millenaria di Gonzaga nello scorso week end, da venerdì a domenica. La fiera è stata organizzata dalla Millenaria, in collaborazione con Associazione Mantovana Allevatori, ACMA-Confcommercio e Confai.

Da parte di Fiera Millenaria c'è massima soddisfazione per questa intensa tre giorni, sia dal punto di vista dei contenuti, che della forte risposta del pubblico”, commenta così il presidente di Fiera Millenaria Giovanni Sala il successo della manifestazione. “Abbiamo organizzato - in collaborazione con prestigiosi partner come CLAL, Edagricole, Parmigiano Reggiano, AMA e Confai – approfondimenti che hanno saputo coinvolgere un pubblico molto numeroso, dando vita a un dibattito di alto livello sui problemi e sulle prospettive dell'agricoltura. Anche gli espositori hanno notato la crescita di Bovimac. Nel 2017, con il nuovo padiglione in progetto, la fiera crescerà ancora”.

“Siamo molto contenti per il risultato di questa Bovimac, che si conferma appuntamento fondamentale per l'agricoltura mantovana e non solo. - aggiunge il presidente dell'AMA Alberto Gandolfi Siamo partiti con il laboratorio per i piccoli “La Giocofattoria”, che ha avvicinato quasi 300 bambini e che, l'anno prossimo, vogliamo ripetere e ampliare. Poi, la mostra zootecnica con la novità delle vacche del comprensorio Parmigiano Reggiano, che ha mostrato il grande lavoro che gli allevatori stanno portando avanti per rendere i propri allevamenti sempre più d'avanguardia e in linea con i principi di tutela dell'ambiente e del benessere animale. Infine, importante la riflessione sui formaggi DOP organizzata con il CLAL, che ha portato in fiera i vertici dell'industria lattiero-casearia e del sistema consortile”.

“Abbiamo notato un salto di qualità nella partecipazione e nel numero di visitatori. – conclude Stefano Raimondi, presidente di ACMA-Associazione Commercianti Macchine Agricole – Oltre che dal Mantovano, abbiamo avuto molti visitatori da Reggio Emilia, Modena e Verona. Alta, poi, la presenza di giovani, particolarmente interessati ai macchinari di nuova generazione che fanno leva su raffinate tecnologie”.

Infine, tra le novità di questa edizione, successo per la messa in fiera con il Vescovo, che ha richiamato oltre 600 fedeli. 

Fiera Millenaria su Facebook