25 / 6 / 2017 Ultimo aggiornamento: 19 / 6 / 2017

I Colori del Mondo - Festa dei Popoli

  • 08 Mag 2017

5^ Edizione della Festa dei Popoli

locandina festa dei popoli1Si terrà sabato 13 e domenica 14 maggio, ospitata per la prima volta all’interno del quartiere fieristico di Gonzaga, la quinta edizione della Festa dei Popoli “I Colori del Mondo”. La manifestazione, che negli ultimi anni era stata organizzata dai circoli ACLI di Bondeno, Gonzaga e Sailetto diventa ora un evento di ampio respiro, promosso da Comune di Gonzaga, ACLI, ARCI e Fiera Millenariaria, insieme a numerose associazioni del territorio.
Due giorni dedicati all’integrazione e alla conoscenza reciproca che vedranno protagoniste alcune delle comunità di origine straniera che vivono e lavorano nella provincia di Mantova, ma anche bambini e ragazzi delle scuole, in grado di dimostrare concretamente l’incontro e la fusione tra culture diverse.
Dopo le prime quattro edizioni a Bondeno, la nuova location alla Millenaria consente di ampliare e arricchire la Festa dei Popoli, offrendo un maggior numero di eventi pensati per avvicinare maggiormente i mantovani e invitarli a fare conoscenza con i loro “vicini di casa” che vengono da lontano.

Il progetto della Festa dei Popoli – spiega il Sindaco di Gonzaga Claudio Terzi - unisce associazioni e istituzioni per promuovere la conoscenza reciproca, base indispensabile per la comprensione e, quindi, per la convivenza. Un’esigenza che ci è stata espressa anche dai nostri piccoli cittadini del Consiglio Comunale dei Ragazzi; sono, infatti, i più giovani a darci il buon esempio e mostrarci come si può integrare culture diverse con semplicità e spontaneità”.
Con questa manifestazione, già da diversi anni, parliamo di integrazione per sensibilizzare su come gli immigrati siano attori importanti del tessuto socio-economico del nostro paese. – aggiunge il presidente ACLI provinciale Marco Faroni - A tal proposito, sarà un punto centrale la presentazione della legge di iniziativa popolare che vuole riportare un principio di solidarietà e giustizia sociale nella gestione dell’accoglienza”.
Fiera Millenaria è felice di accogliere questa importante occasione di scambio culturale e integrazione – conclude il presidente dell’ente fiera Giovanni Sala – La fiera di Gonzaga è parte integrante della comunità e vuole essere, oltre ad attore economico e di intrattenimento, anche un collettore sociale”.

Tra cibo, musica, tradizioni, arte, balli, sport e racconti scopriremo la cultura di Brasile, India, Ghana e Moldavia in un caleidoscopio multietnico e una contaminazione continua con la realtà italiana e, in particolare, mantovana.

Durante le due giornate, nello spazio allestito nel padiglione zero (padiglione d’ingresso) saranno presenti stand con arte e artigianato dai diversi paesi protagonisti, stand gastronomici, il “Palazzo delle Fiabe” dove ascoltare racconti e storie dai cinque continenti, libri per scoprire le diverse culture, laboratori creativi per i più piccoli e lo stand dedicato alla Siria.

Spazio, poi, a dimostrazioni ed esibizioni. Sabato, dalle 17, la giornata è dedicata a sport e ballo. Tra le curiosità: la dimostrazione di cricket, la gatka (arte marziale indiana), la capoeira brasiliana, la “danza del fuoco”, i balli tradizionali ghanesi, ma anche zumba e danze sacre. Si cena in stile multietnico con ricette e street food dal mondo.
Domenica si parte già dal mattino con la presentazione di “Ero straniero” (ore 11), la legge di iniziativa popolare che si pone l’obiettivo di cambiare le politiche dell’accoglienza in Italia superando la Legge Bossi-Fini; la raccolta firme a sostegno della legge è partita il 1° maggio in tutta Italia e quella di Gonzaga sarà la prima iniziativa di promozione nel mantovano, che punta a coinvolgere anche le istituzioni.
Il cibo, che molte volte sa unire più delle parole, è protagonista alle 12.45 del pranzo con degustazione guidata di risi e risotti nelle diverse interpretazioni dai cinque continenti (prenotazioni 348/7034274).
Pomeriggio in musica grazie ai bimbi delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di Gonzaga e Moglia. Si assisterà, poi, alla dimostrazione di vestizione del turbante tradizionale sikh, al concerto di tabla con l’originale interpretazione di brani pop contemporanei suonati con il tipico tamburo indiano, fino ai balli brasiliani e al trio ghanese Kumi Sisters, cinque talentuose sorelle trapiantate a Suzzara che si esibiranno in canti gospel contemporanei e tradizionali e canzoni della cultura ghanese.
Durante la due giorni sarà possibile visitare anche la mostra fotografica “Smiles from the world” con scatti di Gianni Bellesia; il fotografo racconterà al pubblico le sue esperienze e i suoi incontri nel mondo domenica alle 20.

ORARI DI APERTURA
Sabato 13 maggio dalle 17 alle 23
Domenica 14 maggio dalle 11 alle 22
Ingresso gratuito

Gonzaga 25 gennaio 2016.

Si è chiusa superando abbondantemente i 10.000 visitatori l'edizione 2016 di Bovimac, che si è tenuta nei padiglioni della Fiera Millenaria di Gonzaga nello scorso week end, da venerdì a domenica. La fiera è stata organizzata dalla Millenaria, in collaborazione con Associazione Mantovana Allevatori, ACMA-Confcommercio e Confai.

Da parte di Fiera Millenaria c'è massima soddisfazione per questa intensa tre giorni, sia dal punto di vista dei contenuti, che della forte risposta del pubblico”, commenta così il presidente di Fiera Millenaria Giovanni Sala il successo della manifestazione. “Abbiamo organizzato - in collaborazione con prestigiosi partner come CLAL, Edagricole, Parmigiano Reggiano, AMA e Confai – approfondimenti che hanno saputo coinvolgere un pubblico molto numeroso, dando vita a un dibattito di alto livello sui problemi e sulle prospettive dell'agricoltura. Anche gli espositori hanno notato la crescita di Bovimac. Nel 2017, con il nuovo padiglione in progetto, la fiera crescerà ancora”.

“Siamo molto contenti per il risultato di questa Bovimac, che si conferma appuntamento fondamentale per l'agricoltura mantovana e non solo. - aggiunge il presidente dell'AMA Alberto Gandolfi Siamo partiti con il laboratorio per i piccoli “La Giocofattoria”, che ha avvicinato quasi 300 bambini e che, l'anno prossimo, vogliamo ripetere e ampliare. Poi, la mostra zootecnica con la novità delle vacche del comprensorio Parmigiano Reggiano, che ha mostrato il grande lavoro che gli allevatori stanno portando avanti per rendere i propri allevamenti sempre più d'avanguardia e in linea con i principi di tutela dell'ambiente e del benessere animale. Infine, importante la riflessione sui formaggi DOP organizzata con il CLAL, che ha portato in fiera i vertici dell'industria lattiero-casearia e del sistema consortile”.

“Abbiamo notato un salto di qualità nella partecipazione e nel numero di visitatori. – conclude Stefano Raimondi, presidente di ACMA-Associazione Commercianti Macchine Agricole – Oltre che dal Mantovano, abbiamo avuto molti visitatori da Reggio Emilia, Modena e Verona. Alta, poi, la presenza di giovani, particolarmente interessati ai macchinari di nuova generazione che fanno leva su raffinate tecnologie”.

Infine, tra le novità di questa edizione, successo per la messa in fiera con il Vescovo, che ha richiamato oltre 600 fedeli. 

Fiera Millenaria su Facebook