17 / 10 / 2017 Ultimo aggiornamento: 17 / 10 / 2017

Approvato il Bilancio Consuntivo 2016

  • 10 Mag 2017

Pubblico in aumento. Il 2017 è anno di trasformazioni. Previsti investimenti per oltre 500.000 euro

Sala: “Leggero disavanzo, ma nessuna preoccupazione”

logo fiera

L'assemblea dei soci di Fiera Millenaria di Gonzaga ha approvato all'unanimità il bilancio di chiusura dell'esercizio 2016 e l'allargamento del cda a due nuovi membri "ospiti".
"Dopo quattro anni in pareggio - spiega il presidente Giovanni Sala - il 2016 si è chiuso con un leggero disavanzo, pari a 19.000 euro. Un passivo che, tuttavia, non ci preoccupa perché piuttosto fisiologico in un anno in cui abbiamo fatto grossi investimenti, come il nuovo padiglione, il rinnovato allestimento dell'area Mantova Golosa nella fiera di settembre e l’introduzione della nuova manifestazione Gonzaga Comics & Games. La cifra in passivo comprende anche 6.000 euro di svalutazioni di obbligazioni Mps, che erano state acquistate dalla società nel 2008. Prevediamo di riassorbire il disavanzo già a partire dal corrente anno. Il 2016, anzi, ha fatto registrare importanti segnali positivi: il fatturato totale è aumentato di 50.000 euro (dovuti principalmente a un maggior numero di visitatori) e i costi sono stati ulteriormente compressi, passando da un'incidenza del 62% al 60%".
Il valore complessivo della produzione nel 2016 è stato di 1.862.000 euro.
Il 2017 sarà un anno chiave per il futuro del quartiere fieristico gonzaghese che, nel panorama nazionale si distingue per le ampie prospettive sottolineate, proprio all’inizio di quest’anno, durante l’inaugurazione del nuovo padiglione da 1.700 metri quadrati.
Quello in corso è un anno di transizione e trasformazione. – prosegue Sala – Abbiamo inaugurato il nuovo padiglione, che sta già portando i suoi frutti, consentendoci di aumentare gli spazi espositivi e di ridurre i costi per l’affitto di tensostrutture. Inoltre, ci saranno altri importanti investimenti: il primo da 160.000 euro (finanziato per il 50% dalla Regione Lombardia) per la promozione e l’ammodernamento del sistema di biglietteria e ingresso; il secondo, grazie al bando INAIL per l’adeguamento antisismico dei padiglioni più vecchi per un totale di 500.000 euro”.
Novità in cantiere anche nella programmazione, con un occhio al rafforzamento delle sinergie: “Stiamo lavorando a nuove iniziative che potrebbero arricchire il calendario fieristico e a una serie di collaborazioni, sia con realtà vicine a noi, che extra provincia. Proseguirà la sinergia con il Comune di Curtatone e la Fiera delle Grazie, così come l’impegno all’interno del progetto European Region of Gastronomy e la partecipazione al piano per l’area di San Nicolò  nel Comune di Mantova. Sono in studio, poi, collaborazioni con altri poli espositivi lombardi”.
Durante l’assemblea dei soci sono stati inoltre approvati la variazione del Cda (con l'ingresso di Alberto Borsari in rappresentanza della Provincia al posto di Maurizio Castelli) e l'ingresso di due nuovi membri "ospiti" senza diritto di voto, che saranno un rappresentante della Regione e uno del Circolo Filatelico Numismatico e Hobbistico di Gonzaga.
quartiere dall alto

Gonzaga 25 gennaio 2016.

Si è chiusa superando abbondantemente i 10.000 visitatori l'edizione 2016 di Bovimac, che si è tenuta nei padiglioni della Fiera Millenaria di Gonzaga nello scorso week end, da venerdì a domenica. La fiera è stata organizzata dalla Millenaria, in collaborazione con Associazione Mantovana Allevatori, ACMA-Confcommercio e Confai.

Da parte di Fiera Millenaria c'è massima soddisfazione per questa intensa tre giorni, sia dal punto di vista dei contenuti, che della forte risposta del pubblico”, commenta così il presidente di Fiera Millenaria Giovanni Sala il successo della manifestazione. “Abbiamo organizzato - in collaborazione con prestigiosi partner come CLAL, Edagricole, Parmigiano Reggiano, AMA e Confai – approfondimenti che hanno saputo coinvolgere un pubblico molto numeroso, dando vita a un dibattito di alto livello sui problemi e sulle prospettive dell'agricoltura. Anche gli espositori hanno notato la crescita di Bovimac. Nel 2017, con il nuovo padiglione in progetto, la fiera crescerà ancora”.

“Siamo molto contenti per il risultato di questa Bovimac, che si conferma appuntamento fondamentale per l'agricoltura mantovana e non solo. - aggiunge il presidente dell'AMA Alberto Gandolfi Siamo partiti con il laboratorio per i piccoli “La Giocofattoria”, che ha avvicinato quasi 300 bambini e che, l'anno prossimo, vogliamo ripetere e ampliare. Poi, la mostra zootecnica con la novità delle vacche del comprensorio Parmigiano Reggiano, che ha mostrato il grande lavoro che gli allevatori stanno portando avanti per rendere i propri allevamenti sempre più d'avanguardia e in linea con i principi di tutela dell'ambiente e del benessere animale. Infine, importante la riflessione sui formaggi DOP organizzata con il CLAL, che ha portato in fiera i vertici dell'industria lattiero-casearia e del sistema consortile”.

“Abbiamo notato un salto di qualità nella partecipazione e nel numero di visitatori. – conclude Stefano Raimondi, presidente di ACMA-Associazione Commercianti Macchine Agricole – Oltre che dal Mantovano, abbiamo avuto molti visitatori da Reggio Emilia, Modena e Verona. Alta, poi, la presenza di giovani, particolarmente interessati ai macchinari di nuova generazione che fanno leva su raffinate tecnologie”.

Infine, tra le novità di questa edizione, successo per la messa in fiera con il Vescovo, che ha richiamato oltre 600 fedeli. 

Fiera Millenaria su Facebook